Nike Cortez: l'emblema della West Coast.

La Nike Cortez è stata presentata al grande pubblico durante le Olimpiadi estive del 1972. L’associazione della scarpa agli atleti americani la rese subito la “scarpa più comoda di sempre”, appellativo guadagnato per il massiccio utilizzo durante i ’70/’80. Il legame con la West Coast è piuttosto sottile e particolare; Prima dell’ufficiale rilascio, la prima Nike di sempre ad avere il leggendario Swoosh era già indossata dalle più note gang di Los Angeles. Proprio per la grande presenza latina nella capitale californiana Bowerman, co-fondare e designer di Nike, decise di chiamarla Cortez. Per le strade di Los Angeles si sviluppa un vero e proprio codice legato al colore dello swoosh. Avere lo swoosh del colore giusto, ti poteva salvare la vita. Con il passare degli anni, divenne sempre più icona di moda e non ci volle molto prima che venisse adottata dalla cultura hip-hop. La scarpa iniziò a spopolare a Compton. Eazy-E degli N.W.A. è stato uno dei primi artisti hip-hop a renderla un culto religioso. Sono seguiti a confermarla icona anche del nuovo millennio Snoop Dogg, YG e Kendrick Lamar. Quest’ultimo che ha firmato un accordo con #Nike nel 2017, fortemente legato a Compton la consacra come uniforme della West Cost proponendo la Cortez in quattro versioni. All’interno il particolare consiglio “indossare preferibilmente con pantaloncini e calzini alti” proprio come vuole la West Coast.

Lascia un commento

Tutti commenti vengono analizzati prima di essere pubblicati