Bapesta: la rivoluzione di Nigo.

Fondato nel 1993 dal DJ e designer Nigo, Bape divenne presto un punto fermo nel mercato globale dello streetwear.
Il prodotto che segnò l’ascesa del brand fu proprio la BAPESTA. Attingendo all’influenza dalla scarpa più amata nella cultura hip-hop, la Nike Air Force 1, Nigo elaborò la sua sneaker senza mai considerare l’utilizzo come sneaker da basket, a differenza della sua controparte Nike, ma proprio come prodotto di culto hip-hop. Riguardo al design, scambiò lo swoosh con il motivo "Sta" di Bape e sostituì "Air" con le lettere "Ape”.
Con l'appoggio di artisti del calibro di Pharrell, Kanye West e Soulja Boy e con una lite del 2006 tra Lil Wayne e Clipse su chi avesse indossato il marchio per primo, Bape vide le vendite salire alle stelle verso la metà degli anni '00.
⠀⠀
Ben presto, il marchio è diventato un caratteristico sinonimo di moda hip-hop. Il fascino globale delle sneaker ha attirato l'attenzione dei dirigenti di Nike che hanno ammirato la visione creativa di Nigo e invece di citare in giudizio il designer giapponese, si sono offerti di acquistare partecipazioni nell'azienda - incorporando materiali e colori della collezione Bape nei loro progetti nel tentativo di soddisfare un mercato trascurato.
Nel 2006 venne rilasciata la Bapesta in collaborazione con Kanye West in riferimento al primo album “The College Dropout”.
Chiaramente introvabile, la sneakers è arrivata con gli anni a prezzi stellari ed è molto ambita da ogni collezionista.

Lascia un commento

Tutti commenti vengono analizzati prima di essere pubblicati